Home » Come Preparare il Mojito: Dalla Ricetta Originale alle Sue Varianti

Come Preparare il Mojito: Dalla Ricetta Originale alle Sue Varianti

Marco Molinari
Published: Last Updated on

Il Mojito è un classico cubano rinfrescante, aromatico e innegabilmente delizioso. Che siate fan del rum o meno, il Mojito è una bevanda che vi farà tornare per averne ancora.

In questa guida, daremo un’occhiata più da vicino a ciò che rende il Mojito perfetto, oltre ad alcuni consigli su come prepararlo e servirlo come un professionista!


Storia del Mojito: Da Corsari a Cocktail Classico

Il Mojito è un cocktail che ha attraversato secoli e continenti, trasformandosi da semplice miscela di agrumi e alcol in un long drink amato in tutto il mondo. Ma come ha avuto inizio questa iconica bevanda cubana? Scopriamolo insieme.

Sir Francis Drake: L’origine dei corsari

L’antecedente più antico del Mojito può essere ricondotto all’epoca dei corsari, in particolare all’inglese Sir Francis Drake. Nel XVI secolo, Sir Francis arrivò a Cuba con un drink fatto da aguardiente (un precursore del rum), zucchero, lime e menta, principalmente per scopi medicinali. Questa miscela era pensata per trattare la disenteria e prevenire lo scorbuto tra l’equipaggio. Sebbene non fosse esattamente il Mojito che conosciamo oggi, era certamente un inizio promettente.

L’evoluzione Cubana: Da El Draque al Mojito

Con il passare del tempo, il rum ha iniziato a sostituire l’aguardiente e la ricetta si è evoluta. Nel cuore dell’ambiente dei bar cubani, in particolare al “Bodeguita del Medio”, frequentato dallo scrittore Ernest Hemingway, il Mojito come lo conosciamo oggi ha iniziato a prendere forma.

Qui, i barman hanno perfezionato l’arte di “pestare” la menta direttamente nel bicchiere, assicurando che il suo aroma fresco si mescolasse perfettamente con il dolce del zucchero di canna e l’acidità del lime. L’aggiunta di cubetti di ghiaccio e l’utilizzo di un cucchiaino lungo hanno completato la trasformazione.

Mojito Moderno: Varianti e Popolarità Globale

Il Mojito è un cocktail che si presta a numerose varianti. Dalla ricetta originale sono nate diverse versioni, tra cui il Mojito analcolico e varianti con ingredienti diversi, come il mojito alla fragola o al cocco. Tuttavia, la base di rum, menta e zucchero di canna rimane costante, facendo del Mojito un cocktail riconoscibile e amato. Oltre ai bar cubani, il Mojito ha conquistato il cuore dei migliori bartender d’Italia e del mondo, cementando il suo status come cocktail leggendario.

Per ulteriori dettagli sulla storia affascinante del Mojito e le sue varianti, visita la pagina wiki dedicata.

Da corsaro a cocktail classico, il Mojito ha resistito alla prova del tempo, rimanendo una scelta fresca e rinfrescante, ideale per un aperitivo sotto il sole dei Caraibi o in qualsiasi parte del mondo tu ti trovi.



Ingredienti del Mojito: Il Cuore di un Cocktail Cubano

Il Mojito, famoso cocktail di origine cubana, vanta una ricetta tradizionale che ha attraversato i secoli e conquistato palati in tutto il mondo. Ogni ingrediente svolge un ruolo fondamentale per creare quel sapore fresco e inebriante che ha reso celebre questo cocktail. Ecco gli ingredienti chiave e la loro importanza nella preparazione del Mojito.

Rum

Il rum è l’anima di questo cocktail. Per un vero Mojito, è preferibile utilizzare un rum non invecchiato, che fornisce la base alcolica e dà quella nota caratteristica dolce e robusta. Il rum cubano è tradizionalmente utilizzato, poiché rappresenta la vera essenza di questa bevanda.

Zucchero di canna

Il dolce dello zucchero di canna bilancia la potenza del rum e l’acidità degli agrumi. Aggiungendo un po’ di dolcezza, aiuta a legare tutti gli ingredienti insieme, creando un sapore armonioso e equilibrato.

Lime

L’agrume fornisce l’acidità necessaria per contrastare il dolce dello zucchero e del rum. Il succo fresco di lime aggiunge vivacità e freschezza al cocktail, rendendolo dissetante e invitante.

Menta (Hierba Buena)

La menta, o “hierba buena” come è conosciuta a Cuba, è essenziale per il Mojito. Non solo fornisce un aroma rinfrescante, ma aggiunge anche profondità al sapore. È importante pestare la menta delicatamente per rilasciare i suoi oli essenziali senza amareggiarla. Come regola generale: pestare mai la menta troppo forte!

Acqua gasata

L’acqua gasata aggiunge effervescenza e leggerezza al cocktail, rendendolo ancora più rinfrescante. Aiuta anche a mescolare gli ingredienti in modo circolare nel bicchiere da mojito, assicurando una distribuzione uniforme dei sapori.


mojito cocktail ricetta originale

Ricetta del Mojito classico

Porzioni: 1 Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Nutrition facts: 257 calories 0 grammi fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Dosi

  • 60 ml (¼ di bicchiere) di rum bianco
  • 30 ml (² cucchiaio) di succo di lime
  • 15 ml (⅓ cucchiaio) di zucchero
  • Alcune foglie di menta fresca
  • 120 ml (½ bicchiere) di acqua frizzante

Istruzioni

  1. Selezione degli ingredienti: Assicurati di avere foglie di menta fresche, zucchero, lime, rum e acqua frizzante pronti.
  2. Preparazione del bicchiere: Scegli un bicchiere alto, ideale per ospitare il cocktail fresco e aromatico.
  3. Pestare menta, zucchero e lime: Nel bicchiere, pestare leggermente le foglie di menta con lo zucchero e il succo di lime per liberare gli oli essenziali della menta e mescolare con lo zucchero.
  4. Aggiungere il ghiaccio: Riempite il bicchiere con cubetti di ghiaccio, fino a circa tre quarti.
  5. Versare il rum: Aggiungere il rum scelto. Se possibile, opta per un rum non invecchiato per mantenere il sapore tradizionale cubano.
  6. Aggiunta di acqua frizzante: Versare lentamente l'acqua frizzante fino a riempire il bicchiere.
  7. Mescolare: Utilizzando un bar spoon o un cucchiaino lungo, mescolate in modo circolare per assicurare che gli ingredienti si combinino bene.
  8. Guarnire: Come tocco finale, adagia un fresco rametto di menta sul bordo del bicchiere come guarnizione.

Noti

  1. Utilizzate foglie di menta fresca per ottenere il sapore migliore. Se non avete la menta fresca, potete usare la gomma da masticare o l'estratto di menta.
  2. Frullare (schiacciare) le foglie di menta con un cucchiaio di legno per rilasciare il loro aroma prima di aggiungerle alla bevanda.
  3. Per ottenere un gusto migliore, utilizzare il succo di lime appena spremuto. Il succo di lime in bottiglia può andare bene, ma non sarà altrettanto saporito.
  4. Aggiungere zucchero a piacere. Se si preferisce una bevanda più dolce, aggiungere più zucchero. Se preferite una bevanda meno dolce, aggiungete meno zucchero.
  5. Per ottenere i migliori risultati, utilizzare acqua frizzante o club soda. L'acqua normale può andare bene, ma non sarà altrettanto rinfrescante.
  6. Guarnite con un rametto di menta o uno spicchio di lime prima di servire. Questo darà alla bevanda una bella presentazione e aiuterà anche a non far galleggiare le foglie di menta nel bicchiere.

Ecco alcune varianti popolari del cocktail Mojito

Mentre la ricetta originale è diventata una leggenda, esistono numerose varianti che giocano con questi ingredienti fondamentali. Se sei interessato a esplorare altre ricette simili o varianti con uno dei migliori bartender, ci sono molte risorse disponibili per esplorare e sperimentare.

NomeDescrizioneABVGusto
Mojito al mangoMojito con purea o succo di mango e guarnito con una fetta di mango.16%Dolce, Tropicale
Mojito all’ananasMojito con succo di ananas o pezzi di ananas e guarnito con uno spicchio di ananas.13%Dolce, Acido
Mojito alla fragolaMojito con fragole frullate e guarnito con una fragola.12%Dolce, Fruttato
Mojito all’anguriaMojito con succo di anguria o anguria frullata e guarnito con spicchio o pallina di anguria.15%Dolce, Rinfrescante
Mojito ai lamponiMojito con lamponi frullati e guarnito con un lampone.17%Dolce, Leggermente Acido
Mojito al coccoMojito con rum di cocco e latte o crema di cocco al posto del rum e soda tradizionali.15%Dolce, Cremoso
Mojito al cetrioloMojito con fette di cetriolo frullate e guarnito con una fetta o nastro di cetriolo.Fresco, Leggermente Amaro

FAQ

Che rum si usa per il Mojito?

Per il Mojito, si utilizza tradizionalmente un rum bianco di origine cubana, preferibilmente non invecchiato.

Che grado alcolico ha il Mojito?

Il grado alcolico del Mojito varia in base alla quantità di rum utilizzata e alla diluizione dell’acqua frizzante, ma in media si aggira attorno al 10-15%.

Posso preparare un Virgin Mojito?

Sì, è possibile preparare un Mojito vergine omettendo il rum e aggiungendo acqua frizzante o club soda.

Qual'è la differenza tra un Mojito e un Cuba Libre?

La differenza principale tra un Mojito e un Cuba Libre è che il Mojito contiene menta, mentre il Cuba Libre no. Un Cuba Libre è semplicemente rum e Coca-Cola con succo di lime.

Quanto costa in media un Mojito?

Il costo varia a seconda del luogo e del bar, ma in media, un Mojito può costare tra i 5 e i 12 euro.

Mojito cosa serve?

Per preparare un Mojito avrai bisogno di rum bianco, zucchero, succo di lime, foglie di menta e acqua frizzante.

Come è nato il Mojito?

Si crede che il Mojito abbia origini nel XVI secolo, quando un cocktail simile era bevuto dai marinai per prevenire le malattie.

Dove è stato inventato il Mojito?

Il Mojito è un cocktail di origine cubana, quindi è stato inventato a Cuba.

Chi ha creato il Mojito?

Non c’è un singolo creatore attribuito al Mojito, ma la sua origine viene spesso associata ai marinai del famoso corsaro inglese Sir Francis Drake.

Che tipo di menta si usa per il Mojito?

Tradizionalmente, per il Mojito si usa la “hierba buena”, una varietà di menta tipica di Cuba, ma anche la menta verde comune va bene.

Quando si beve un Mojito?

Il Mojito è ideale come aperitivo o in una calda giornata estiva, ma può essere goduto in qualsiasi momento della giornata.

Quanti Mojito si fanno con una bottiglia di rum?

Dipende dalla dimensione della bottiglia e dalla quantità di rum usata per cocktail, ma con una bottiglia da 750 ml, puoi preparare circa 15-20 Mojito.

Mojito cosa c'è dentro?

Gli ingredienti principali del Mojito sono rum bianco, succo di lime, zucchero, foglie di menta e acqua frizzante.

Quale soda per mojito?

Tradizionalmente, si utilizza acqua frizzante o soda per il Mojito per dare quella freschezza e effervescenza tipica del cocktail.


Conclusioni

Avendo esplorato le profondità della ricetta originale, della preparazione del mojito e delle sue varianti consigliate dai migliori bartender d’Italia, è giunto il momento di mettere in pratica ciò che avete imparato. Con il vostro pestello in mano, un po’ di zucchero di canna e l’essenza dell’origine cubana, preparate un mojito perfetto e versatelo direttamente nel vostro tumbler alto. Ecco la ricetta per un momento magico; brindate alla tradizione e al sapore!

Consigliato per te

Lascia un commento

*Utilizzando il presente modulo si acconsente alla memorizzazione e al trattamento dei dati da parte di questo sito web.

Amazon Affiliate Disclosure

Cocktailfanatico.it partecipa al programma associati di Amazon Services LLC e riceviamo una commissione sugli acquisti effettuati tramite i nostri link.

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza. Con l'utilizzo del nostro sito accetti i cookie. Accetto Maggiori informazioni

Privacy & Cookies Policy