Home » Che cos’è il bitter e quali sono le differenze con gli amari

Che cos’è il bitter e quali sono le differenze con gli amari

Marco Molinari
Published: Last Updated on

Benvenuti nel mondo affascinante dei bitter: non solo un ingrediente, ma un vero e proprio simbolo dell’arte del bere. Questo articolo vi guiderà attraverso la storia e l’utilizzo dei bitter nei cocktail, da classici come l’Old Fashioned a creazioni più moderne.

Scoprirete come questi concentrati di aromi naturali, spesso caratterizzati da note spiccate di arancia e erbe, possono arricchire il vostro aperitivo, trasformandolo in un momento di puro piacere gustativo. Dalle origini come elisiri medicinali ai loro molteplici usi nei cocktail di oggi, vi mostreremo come una piccola quantità di bitter possa fare la differenza nel vostro drink preferito, sia che si tratti di un cocktail liscio o di una bevanda analcolica.

Сhe cos’è il bitter?

Il bitter è un ingrediente essenziale nell’arte del bere, specialmente per l’aperitivo e i cocktails. Caratterizzato da un gusto amaro e una gradazione alcolica variabile, il bitter è un concentrato aromatico di erbe, spezie, radici e frutti, infusi in alcol o, talvolta, in acqua. Questa tradizione risale a secoli fa, quando i bitter erano usati principalmente per scopi medicinali – il loro nome, infatti, significa “amaro” in latino.

Nel mondo dei cocktails, il bitter svolge un ruolo fondamentale. Bitter come l’Aperol o il Campari, noti per il loro colore rosso e il gusto amaro distintivo, sono spesso protagonisti di drink famosi come il Spritz. Questi bitter vengono miscelati con altri ingredienti, come soda o seltz, per creare bevande che stimolano le sensazioni amare, tanto apprezzate nell’aperitivo.

Inoltre, i bartender utilizzano i bitter per arricchire la complessità dei cocktails, aggiungendo spesso solo poche gocce per equilibrare la dolcezza di altri ingredienti erbacei o distillati. Con una storia che risale al 1860, quando Gaspare Campari a Novara creò il suo famoso bitter rosso, questi elisiri amaricanti sono diventati una componente indispensabile sia nei cocktail bar che nelle case, trasformando un semplice drink in un’esperienza di gusto ricca e stratificata.

Come si preparano gli bitter?

  1. Selezione degli Ingredienti: Inizia scegliendo una varietà di erbe aromatiche, spezie, e sostanze botaniche. Ingredienti popolari includono genziana, corteccia di china, assenzio, cannella, chiodi di garofano, e cardamomo. Aggiungi scorze di agrumi, vaniglia, o cioccolato per ulteriore complessità.
  2. Preparazione dell’Alcol: Scegli un alcol ad alta gradazione come la vodka o l’alcol di cereali. Questo sarà la base per l’estrazione degli aromi.
  3. Macerazione: Aggiungi gli ingredienti botanici all’alcol. Assicurati che siano completamente immersi.
  4. Infusione: Lascia la miscela in infusione per un periodo che varia da alcune settimane a diversi mesi. Durante questo tempo, i sapori e gli aromi degli ingredienti si fonderanno nell’alcol.
  5. Filtrazione: Dopo il periodo di infusione, filtra la miscela per rimuovere i solidi. Questo lascia un liquido chiaro e aromatico.
  6. Dolcificazione (Opzionale): Aggiungi una piccola quantità di zucchero o altri dolcificanti per bilanciare l’amaro.
  7. Invecchiamento (Opzionale): Per sviluppare ulteriormente i sapori, alcuni bitter possono essere invecchiati in botti o bottiglie.
  8. Conservazione: Conserva il bitter in un contenitore sigillato, preferibilmente in un luogo fresco e buio.

Diversi tipi di bitter

Questi sono solo alcuni esempi dei molti tipi di bitters disponibili per gli appassionati di cocktail. Ogni tipo di amaro aggiunge un profilo di sapore unico ai cocktail, consentendo a barman e mixologist domestici di creare bevande complesse e deliziose con infinite possibilità.

Tipo di BitterDescrizione e Uso
AromaticiMix di radice di genziana, cannella, e altre spezie. Ideali per un tocco speziato e complesso, bilanciano amarezza e dolcezza.
Al SedanoFatti con semi di sedano, zenzero, citronella e pepe. Aggiungono un gusto vegetale e erbaceo, perfetti con gin e per arricchire i Bloody Mary.
Di FruttaCiliegia, pesca, lampone tra gli ingredienti principali. Impiegati per un gusto fruttato, si abbinano bene con whisky e bevande a base di frutta.
Al CioccolatoCombinano cacao e spezie per un gusto cioccolatoso. Versatili con alcolici scuri, cocktail da dessert e bevande a base di caffè.
AffumicatiErbe e spezie affumicate per un aroma intenso. Utili con mezcal e alcolici affumicati per un tocco distintivo.
Alle ErbeMiscela di timo, rosmarino, basilico. Ideali per un sapore erbaceo in bevande salate come i Bloody Mary.
Al AgrumiScorze di limone, arancia, pompelmo. Aggiungono una nota brillante e fresca, specialmente in drink a base di gin e altre bevande con aromi agrumati.

Marche popolari di bitter per cocktail

MarchioCaratteristicheBeneficiOrigine
AngosturaNote di cannella, chiodi di garofanoProfondità nei classici come Old Fashioned, ManhattanTrinidad e Tobago
Peychaud’sAnice leggero, dolcezza sottileIndispensabile per un Sazerac autenticoUSA
Fee BrothersVarietà di sapori: pompelmo, rabarbaro, cioccolato aztecoPer sperimentare nuovi gustiUSA
Regans’Orange bitter con cardamomo, coriandoloTocco agrumato e vivaceUSA
BittermensUnici: Xocolatl Mole, Hopped GrapefruitOpzioni creative e complesseUSA
Scrappy’sArtigianali: lavanda, sedano, cioccolatoQualità e varietà unicheUSA
The Bitter TruthDiversità: sedano, pesca, cioccolatoSperimentazione ampia e variaGermania
Bob’s BittersUnici: lavanda, cioccolato, semi di coriandoloPer avventurosi del gustoRegno Unito

Cocktail popolari con bitter

BevandaDescrizioneGradazione Alcolica
Old FashionedWhisky o brandy, zucchero, bitter, scorza di agrume30-40%
ManhattanWhisky, vermut dolce e bitter, ciliegia25-35%
NegroniGin, vermut dolce, Campari, scorza d’arancia25-30%
SazeracWhiskey di segale, assenzio, zucchero, Peychaud’s, scorza di limone30-35%
BoulevardierWhiskey bourbon, Campari, vermut dolce, scorza d’arancia25-30%
DaiquiriRum, succo di lime, sciroppo semplice, gocce di Angostura20-25%
Whiskey SourWhiskey, succo di limone, zucchero, spruzzata di Angostura20-25%

Conclusione

I bitter, vere e proprie essenze amaricanti e elisir di sapori, rappresentano un elemento fondamentale nella miscelazione di bevande alcoliche. Con una storia che affonda le radici nel XIX secolo, questi concentrati a base di erbe e spezie hanno trovato il loro posto d’onore nella moderna cultura del bere, arricchendo da l’aperitivo al fine pasto.

Ogni goccia di bitter trasforma un semplice liquore in un’avventura gustativa, offrendo ai barman e ai mixologist domestici un’infinità di possibilità per esprimere la loro creatività. Non c’è cocktail, dal classico Old Fashioned al moderno Manhattan, che non possa essere esaltato da una spruzzata di soda e qualche goccia di bitter

 

Consigliato per te

Lascia un commento

*Utilizzando il presente modulo si acconsente alla memorizzazione e al trattamento dei dati da parte di questo sito web.

Amazon Affiliate Disclosure

Cocktailfanatico.it partecipa al programma associati di Amazon Services LLC e riceviamo una commissione sugli acquisti effettuati tramite i nostri link.

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza. Con l'utilizzo del nostro sito accetti i cookie. Accetto Maggiori informazioni

Privacy & Cookies Policy